Fashion Facile

“Dior and I”, arriva al cinema il film dedicato alla celebre maison di Alta Moda

dior-and-i

dior-and-i

“Dietro le quinte dell’Alta Moda, dall’ideazione alla sfilata, dove le telecamere non sono mai arrivate.” Il 3 giungo nei cinema di tutta Italia grazie a The Space Movies arriva il film “Dior and I”.

Presentato in anteprima mondiale a New York in occasione del Tribeca Film Festival 2014 e selezionato come evento speciale nell’ambito del 55° Festival dei Popoli, il fashion doc di Frédéric Tcheng, Dior and I – una sfida creativa, arriverà il 3 giugno nei cinema italiani grazie a Universal e The Space Movies, in collaborazione con mymovies.it e Wanted Cinema.

Dior and I è un viaggio all’interno della celebre maison Dior per ripercorrere le sette settimane che hanno segnato il debutto alla direzione creativa del designer belga Raf Simons: dall’ideazione dei modelli, alla realizzazione dei capi grazie all’instancabile lavoro delle sarte, fino ad arrivare alla sua prima attesissima sfilata haute couture tenutasi il 1° luglio 2012 a Parigi. Un’occasione imperdibile per esplorare il “dietro le quinte” del processo creativo di una collezione di alta moda ed assistere, quali testimoni privilegiati, all’eccezionale rinnovamento dello spirito e delle tradizioni della leggendaria griffe.

“Si è trattato di un’esperienza fortemente emotiva, poiché mi sono rivisto in un periodo della mia vita dove ho provato moltissime emozioni diverse, tra cui anche la paura. è stato strano rivedersi in quelle situazioni” – ha dichiarato Raf Simons a proposito del documentario – “nel film c’è un forte senso di intimità, il quale credo sia anche presente nell’azienda di Dior. non appena ho varcato le porte di quest’edificio mi sono reso conto che si tratta di una grande famiglia”.

 

 

Vestiti con stampe grafiche e fiori: le nuove tendenze dell’estate 2015

cote-tendenze-estate

cote-tendenze-estate

Se il color block è la chiave di lettura, sono le stampe che dettano il ritmo della collezione di CO|TE: in versione micro e macro sono una rilettura grafica di elementi rubati alla natura.

L’“island print” si presenta in una doppia veste cromatica: se da un lato il bianco puro fa da sfondo a piccole isole rosse e acquamarina, dall’altro è il blu elettrico che diventa la tela su cui spiccano l’arancio e il bright white. Fiori dai colori accesi e dalla grafia decisa sbocciano su abiti a trapezio, pantaloni e gonne. Le isole e i fiori prendono vita in 3D grazie a ricami che impreziosiscono i capi e ad applicazioni in plexi o in perline.

Il look di Taylor Swift per il nuovo video Bad Blood

taylor-swift-billboard

taylor-swift-billboard

Il nuovo video di Taylor Swift per la hit “Bad Blood”, presentato in anteprima ai Billboard Music Awards che si sono tenuti qualche giorno fa a Los Angeles, ha visto protagoniste le creazioni della hosiery di Wolford.

L’artista americana, che in occasione dell’importante manifestazione ha trionfato aggiudicandosi ben 7 statuette, indossa nel video le Individual 10 Stockings in nero e le Stella Tights, mentre per il cast stellare sono stati scelti altri modelli della collezione Wolford.

taylor-swift-bad-blood

Ciara è la nuova musa di Roberto Cavalli per la collezione Autunno Inverno 2015-16

ciara-roberto-cavalli-08

ciara-roberto-cavalli-08

La storia di un mondo racchiusa in una stanza. Un regno surreale dove le pareti hanno l’aspetto di un cielo magico e le superfici incantano con i volumi del deserto e le tinte della terra. Protagonista della suggestiva campagna pubblicitaria Roberto Cavalli Autunno/Inverno 2015-16 è Ciara, cantautrice statunitense, che racconta una bellezza dalle sfumature selvagge.

L’artigianalità sartoriale della Maison impreziosisce le sete stampate, che dal nero evaporano nei colori di un mondo onirico, sino a fissare il calore di una notte stellata con la luminosità di eleganti solid color. Gli abiti, lunghi e fluidi, portano le tracce di preziosi ricami della tradizione orientale e li trasformano in dettagli moderni e sontuosi.

Icona di stile e fenomeno social, reduce dall’ultimo tour americano con il suo album Jackie, Ciara interpreta la donna Cavalli con purezza e spontaneità. La sua eleganza giovane e fiera domina il cromatismo della scena, affidata alle istantanee del fotografo Francesco Carrozzini.

Scatti che custodiscono la seducente energia di una donna pronta a costruire il proprio regno oltre i semplici sogni, portando la bellezza sul trono della personalità.

Nella gallery qui sotto trovate le foto della Campagna Pubblicitaria

Il Grande Gatsby su Canale 5 e gli abiti anni 20 disegnati da Prada

abiti-grande-gatsby

abiti-grande-gatsby

Su Canale 5 va in onda Il Grande Gatsy di Baz Luhrmann, uscito nei cinema due anni fa e che vede come protagonista Leonardo Di Caprio. Un film che, con gli abiti, i gioielli e le location scelte, si classifica come uno dei più glamour degli ultimi tempi. Diamo un’occhiata ai costumi, disegnati per l’occasione da Miuccia Prada e dalla costumista Catherine Martin.

Gli abiti sono stati oggetto di una mostra itinerante che, nel 2013, ha toccato città quali New York e Tokyo: l’esposizione prese il titolo di “Catherine Martin and Miuccia Prada Dress Gatsby” e ha combinato abiti da sera, vestiti, cappelli, calzature e gioielli utilizzati sul set del film.

Il Grande Gatsby, inoltre, ha inaugurato la 66esima edizione del Festival del Cinema di Cannes. La pellicola, inoltre, si è aggiudicata due premi Oscar nel 2014 come Miglior scenografia a Catherine Martin e Beverley Dunn e Migliori costumi a Catherine Martin.

Gli abiti sono stati creati con la collaborazione di Miuccia Prada che si è resa conto che le sue collezioni di Miu Miu e Prada avessero un’ispirazione decisamente anni ’20. Per questo motivo i costumi le sono apparsi assolutamente attuali con le loro paillettes, pellicce colorate, velluto e cappelli meravigliosi, scarpe chic e diamanti.

La stessa stilista, in un’intervista rilasciata in occasione dell’uscita del film, ha raccontato: “La cosa più curiosa è che nessuno dei miei abiti era stato pensato per essere un costume anni Venti: il suo film li ha resi più anni Venti delle immagini d’archivio! Negli anni Sessanta, quando mi sono formata, il cinema era un parte talmente importante della mia crescita! Lo seguivo assiduamente insieme al teatro. La mia ricerca sull’arte è arrivata dopo.”

NELLA GALLERY QUI SOTTO TROVATE LE FOTO DEGLI ABITI DEL GRANDE GATSBY

Margareth Madè al Grand Hotel Chiambretti: il suo abito firmato Genny

margareth-made-grand-hotel-chiambretti

margareth-made-grand-hotel-chiambretti

Margareth Madè, la bellissima attrice siciliana musa di Giuseppe Tornatore nel capolavoro “Baarìa”, sceglie di vestire Genny in occasione della sua partecipazione alla fortunata trasmissione tv Grand Hotel Chiambretti.

Nella puntata che è andata in onda qualche giorno fa su Canale 5, l’attrice ha indossato un sofisticato outifit off white, della collezione Primavera Estate 2015 della Maison scelto per lei dall’Art Director del brand, Sara Cavazza Facchini: un tubino monospalla in maglia bianca, impreziosito da particolari lavorazioni vedo non vedo e completato da sandali gioiello color oro.

Un insieme semplice ma estremamente elegante, capace di amplificare il fascino sensuale e contemporaneo di Margareth.

Tendenze moda mare 2015: i costumi di Stella Jean per le giornate in spiaggia

stella-jean-beachwear

stella-jean-beachwear

La collezione Beachwear 2015 realizzata dalla stilista italo-haitiana Stella Jean si arricchisce di un incontro speciale: il ritorno a casa, ad Haiti, che segna una vera e propria “congestione emotiva” per la designer.

La tradizione artistica dell’arte Naïf prende vita nell’intera collezione Beachwear SS 15 in cui i colori accesi, rincorrendosi su cotone e lycra, ridisegnano la silhouette per una linea di costumi che conferisce un’irresistibile allure rétro-chic alla donna che li indossa. Costumi interi, bikini e capi d’abbigliamento dialogano in un linguaggio fatto di contaminazioni sociali sofisticate, esplorando epoche e latitudini alla ricerca di un nuovo equilibrio.

La tradizione artistica dell’arte Naïf si manifesta anche negli accessori, realizzati ad Haiti. Alcune delle creazioni nascono nel segno del proseguimento della collaborazione tra la designer e il progetto Ethical Fashion Initiative dell’agenzia dell‘ONU International Trade Center (ITC), che ha favorito l’introduzione dei tessuti in canvas rigato realizzati a telaio a mano dalle donne dei villaggi del Burkina Faso, oltreché proprio dei gioielli creati da artigiani haitiani.

Bikini ME FUI SS 2015, ecco Cecilia e Belen Rodriguez [foto]

cecilia e belen 2_ME FUI

cecilia e belen 2_ME FUIDopo il grande successo dell’estate passata, è finalmente arrivata la nuova collezione ME FUI SS 2015, l’esclusiva linea di bikini firmata da Belen e Cecilia Rodriguez, che quest’anno si arricchisce di due nuovi accessori: le borse e le espadrillas.

Sempre caratterizzati da toni molto accesi e caldi, che ricordano i colori e le fantasie delle terre indiane, i bikini ME FUI 2015 sono associati a nomi femminili di diverse etnie… Ma letti al contrario! E’ così che scopriamo il modello Ailicec, a fascia con coppe imbottite estraibili e slip a doppia fascetta, o il modello Neleb, con reggiseno regolabile e slip con frou frou posteriore, che portano il nome delle sorelle Rodriguez.

Un viaggio di colori alla scoperta di mondi esotici e paesi lontani che inizia nel nome stesso del brand: ME FUI, infatti, in spagnolo significa “me ne sono andata”, e riflette la voglia di vacanza e di partire verso mete sempre nuove.

Vista l’enorme richiesta sono stati riassortiti anche i modelli di punta del 2014, che si possono trovare, insieme a tutta la nuova collezione, sul sito ME-FUI.COM, da GLAMOUR IN ROSE (Milano e Forte dei Marmi) e nelle boutique NIKI NAKA.

In allegato cartella stampa e foto in bassa definizione, mentre da questo link è possibile scaricare le foto di campagna in alta definizione: